Statistiche, tendenze e approfondimenti sulla procrastinazione del 2024 📈

Esploriamo l'argomento della procrastinazione, comprese le sue statistiche, tendenze e preziosi approfondimenti.

Secondo Merriam-Webster, la procrastinazione è definita come lentezza o ritardo nel completare i compiti a causa della pigrizia, tra le altre ragioni.

Tuttavia, la ricerca suggerisce che la procrastinazione è una questione complessa che va oltre la semplice pigrizia. Nonostante ciò, la procrastinazione non è stata presa sul serio nel mondo accademico poiché molti accademici stessi lottano con essa.

La realtà è che la maggior parte delle persone che hanno a che fare con la procrastinazione sono oberate di lavoro e ansiose, non pigre. Per superare la procrastinazione, è importante comprenderne le cause e come affrontarle. In questo modo, puoi potenzialmente migliorare la tua vita.

Quindi, approfondiamo questo argomento e scopriamo perché procrastiniamo e cosa significa per la nostra vita.

Categoria Statistiche
Prevalenza generale Il 20% degli adulti sono procrastinatori cronici; Il 25% lo considera un tratto distintivo della personalità.
Procrastinazione prima di andare a dormire Colpisce il doppio delle donne rispetto agli uomini.
Tratti di procrastinazione Comune nelle persone con scarsa fiducia in se stessi, avversione al compito, distraibilità e impulsività.
Procrastinazione negli adulti Il 15-20% procrastina spesso; 20.5% giornaliero; Il 42.6% spesso o quotidianamente.
Procrastinazione negli studenti universitari 50% cronicamente; Il 75% si considera procrastinatori; L’80%-95% procrastina in una certa misura.
Procrastinazione su Internet Il 50.7% usa internet per procrastinare; Il 47% del tempo online lo trascorre procrastinando.
Cause di procrastinazione Legato al controllo dell'umore; associato a depressione, ansia, ADHD; forte correlazione con la sensazione di incapacità di fermarsi (.64).
Effetti della procrastinazione Collegato a problemi di salute mentale e fisica, il 94% afferma che influisce negativamente sulla felicità e può portare a un calo salariale di 15,000 dollari; Il 57% dei disoccupati sono procrastinatori.
Procrastinazione accademica Comune tra il 53% degli studenti delle scuole superiori, il 53% degli studenti universitari e il 61% degli studenti laureati; correlazione negativa con il rendimento scolastico.
Procrastinazione sul posto di lavoro L'88% dei lavoratori procrastina per più di 60 minuti al giorno; media 2 ore e 11 minuti al giorno; in aumento post-COVID-19 (12.4%).
Altri approfondimenti La consapevolezza può aiutare a rimanere concentrati sul compito; debole correlazione positiva tra genere e procrastinazione (.08); è probabile che i procrastinatori siano single e abbiano un tasso di divorzi più elevato.
Sottogruppi di procrastinatori Lieve (24.93%), medio (27.89%), grave (21.69%), prevalentemente depresso (11.55%), ben adattato (13.94%).
Correlazione con coscienziosità Forte correlazione negativa (-.62).
Tratto procrastinazione e avversione al compito Correlazione positiva (.40).
Desiderio di ridurre la procrastinazione Oltre il 95% dei procrastinatori desidera ridurlo.

Statistiche, tendenze e approfondimenti sulla procrastinazione 2024

Statistiche di procrastinazione

Image credit: Pexels

  • Mentre tutti evitano le attività spiacevoli a un certo punto della loro vita, la procrastinazione cronica sta diventando sempre più comune.
  • Solo il 5% degli adulti era considerato un procrastinatore cronico negli anni '1970, ma da allora quel numero è salito al 20%.
  • La procrastinazione è un tratto della personalità che il 25% degli adulti afferma essere una caratteristica distintiva della propria personalità.
  • La procrastinazione, in particolare i tipi di procrastinazione prima di coricarsi, sta diventando sempre più diffusa poiché le barriere che separano il lavoro e la vita si confondono. 
  • Una grave procrastinazione prima di coricarsi colpisce il doppio delle donne rispetto agli uomini.
  • La procrastinazione è più comune nelle persone che hanno scarsa autostima, difficoltà a fissare obiettivi realistici, avversione al compito e alti livelli di distrazione e impulsività.
  • Circa il 20% degli adulti procrastina cronicamente.
  • Il 50% degli studenti universitari procrastina cronicamente; Il 75% si considera procrastinatori; L’80%-95% procrastina in una certa misura.
  • Il 50.7% delle persone utilizza frequentemente Internet per procrastinare; Il 47% del tempo online viene speso procrastinando.

Prevalenza delle statistiche di procrastinazione

Quanto è comune la procrastinazione al giorno d'oggi?

  • Dal 15% al ​​20% degli adulti procrastina frequentemente.
  • La procrastinazione colpisce circa l’80% – 95% degli studenti universitari, di cui il 50% la considera un problema.
  • Secondo uno studio, l'88% degli intervistati rimanda per un minimo di un'ora al giorno.
  • La procrastinazione colpisce più persone rispetto all'abuso di sostanze, alla depressione e all'alcolismo messi insieme.
  • Il 74% delle persone va a letto più tardi del previsto, almeno una volta alla settimana.
  • Procrastinazione in base al luogo: Casa (57%), Scuola (40%), Lavoro (32%).
  • Il 20.5% degli adulti procrastina ogni giorno.
  • Il 42.6% degli adulti procrastina spesso o quotidianamente.

Fatti sulle cause della procrastinazione

È difficile specificare esattamente cosa causa la procrastinazione, una tendenza autodistruttiva. Dai un'occhiata al seguente studio, che suggerisce perché così tante persone rimandano.

Pensiero

Image credit: Pexels

  • Un tempo si pensava che la procrastinazione fosse un problema di gestione del tempo, ma lo studio attuale rivela che ora è collegata al controllo dell’umore.
  • Le caratteristiche di depressione, ansia e ADHD sono tutte note per la procrastinazione.
  • Se l'accesso alla tecnologia incoraggi la procrastinazione è oggetto di dibattito. Secondo alcuni esperti, i progressi tecnologici sono sempre stati disponibili e si trattava solo di decidere se le persone li impiegassero o meno. Altri sostengono che pubblicità altamente personalizzate e miliardi di video orientati agli interessi specifici delle persone esacerbano la procrastinazione.
  • Esiste una forte correlazione (.64) tra la procrastinazione e la sensazione di incapacità di fermarsi.
  • Il 50% delle persone attribuisce la procrastinazione a caratteristiche del compito come avversione o ritardi nelle ricompense.
  • L'8% delle persone afferma che la scarsa fiducia in se stessi è una causa della procrastinazione.
  • Esistono correlazioni negative tra procrastinazione e autoefficacia (-.38) e autostima (-.27).
  • Esiste una correlazione positiva (.28) tra procrastinazione e depressione.
  • Il 28% degli studenti cita la mancanza di energia come motivo per procrastinare.
  • Esiste una correlazione positiva (.18) tra la paura di fallire e la procrastinazione.
  • Il 26% degli studenti delle scuole medie nota la ribellione e il risentimento come cause della procrastinazione.

Fatti e cifre sugli effetti della procrastinazione

  • La procrastinazione cronica è pericolosa per la salute. È stato collegato a una varietà di problemi di salute mentale e fisica avversi.
  • Negli studi è stato dimostrato che la procrastinazione cronica ha un'influenza negativa su salute mentale, peggiorano lo stress e riducono il benessere generale.
  • La procrastinazione, secondo il 94% degli intervistati, ha un impatto negativo sulla loro felicità.
  • I frequenti procrastinatori sono più inclini a disturbi come mal di testa, raffreddore e problemi di stomaco.
  • La procrastinazione cronica è stata anche collegata all'ipertensione e alle malattie cardiovascolari, secondo uno studio del 2015.
  • Scarse prestazioni, problemi finanziari e bassa autostima sono stati tutti correlati alla procrastinazione.
  • Il 94% delle persone afferma che la procrastinazione influisce negativamente sulla loro felicità; Il 18% ritiene che l'effetto sia estremamente negativo.
  • Ogni aumento di punto nella tendenza alla procrastinazione può portare a un calo salariale di $ 15,000.
  • I procrastinatori costituiscono il 57% dei disoccupati.

Statistiche sulla procrastinazione accademica

Procrastinazione

Image credit: Pexels

  • La procrastinazione è comune nelle scuole.
  • La procrastinazione è comune tra gli alunni delle scuole superiori, università e oltre.
  • La procrastinazione è comune tra il 53% degli studenti delle scuole superiori, il 53% degli studenti universitari e il 61% degli studenti laureati.
  • Gli studenti universitari procrastinano di più quando preparano tesine (46%), letture settimanali (30%) e si preparano per i test (28%).
  • Le letture settimanali (60%), la preparazione di tesine (42%) e la preparazione per i test (39%) sono le tre aree in cui gli studenti laureati rimandano di più.
  • Oltre l’80% delle risposte degli studenti sui sentimenti post-procrastinazione sono negative.
  • Esiste una correlazione negativa tra la procrastinazione e il rendimento scolastico, compreso il rendimento dei compiti (-.21), gli esami finali (-17), il GPA (-.16) e il rendimento accademico complessivo (-.19).
  • Procrastinazione nei compiti accademici: scrivere tesine (46%), leggere compiti settimanali (30%), studiare per gli esami (28%).

Statistiche sulla procrastinazione sul posto di lavoro

  • Sul posto di lavoro, gli adulti continuano a fare i conti con la procrastinazione.
  • In un dato giorno, l'80% dei dipendenti riceve uno stipendio e il 76% degli imprenditori procrastina da 1 a 4 ore.
  • Per qualcosa come un lavoratore salariato di $ 40,000, procrastinare tre ore al giorno costa alle aziende $ 15,000 all'anno.
  • L’88% dei lavoratori procrastina per più di 60 minuti al giorno.
  • Il lavoratore medio trascorre 2 ore e 11 minuti al giorno a procrastinare il lavoro.
  • Il 12.4% dei lavoratori segnala un aumento della procrastinazione post-COVID-19.

Altri spunti e fatti interessanti sulla procrastinazione

Interessato a conoscere fatti più interessanti sulla procrastinazione?

Procrastinare

Image credit: Pexels

Ho compilato un elenco di alcuni dei fatti più interessanti che ho scoperto.

  • Alcune persone potrebbero essere in grado di superare la procrastinazione cronica apprendendo abilità di regolazione dell’umore.
  • I video di gatti su YouTube hanno ricevuto circa 26 miliardi di visualizzazioni nel 2014.
  • La procrastinazione è stata identificata come una causa chiave di questa tendenza in una valutazione del 2015 di 7,000 partecipanti.
  • Si diceva che i sentimenti felici legati alla visione di video di gatti compensassero in genere i sentimenti negativi associati alla procrastinazione.
  • Secondo uno studio, gli studenti che hanno esercitato il perdono di sé quando procrastinavano quando studiavano per un test erano meno inclini a rimandare quando si preparavano per l'esame successivo.
  • La procrastinazione notturna è una tendenza in via di sviluppo con tre diverse caratteristiche: la persona non ha uno scopo chiaro per restare alzata fino a tardi, la persona è consapevole che rimanere alzata fino a tardi può avere conseguenze negative e la quantità totale di sonno notturno della persona è ridotta.
  • La “procrastinazione della buonanotte per vendetta”, un fenomeno tra i lavoratori che sopportano livelli elevati di stress o lunghi orari di lavoro in ufficio, è un tipo di procrastinazione della buonanotte. Viene utilizzato per “recuperare” il tempo ricreativo personale che credono gli sia stato sottratto durante il giorno. Questo viene intrapreso a costo di dormire bene la notte.
  • Secondo una ricerca condotta nel 2020, il 40% degli adulti ha manifestato maggiori disturbi del sonno a causa dell’epidemia. 
  • Le persone avevano maggiori probabilità di rimanere sul compito dopo aver svolto attività di consapevolezza, secondo uno studio pubblicato sull'International Journal of Applied Positive Psychology.
  • Esiste una debole correlazione positiva (08) tra genere e procrastinazione, con gli uomini più propensi a procrastinare.
  • I procrastinatori hanno maggiori probabilità di essere single e hanno una maggiore probabilità di divorzio o separazione.
  • Sottogruppi di procrastinatori: lievi (24.93%), medi (27.89%), gravi (21.69%), prevalentemente depressi (11.55%), ben adattati (13.94%).
  • Esiste una forte correlazione negativa (-.62) tra procrastinazione e coscienziosità.
  • Esiste una correlazione positiva (.40) tra il tratto procrastinazione e l'avversione al compito.
  • Oltre il 95% dei procrastinatori desidera ridurre la procrastinazione.

Domande Frequenti 

😄 Cos'è la procrastinazione?

La procrastinazione è l'atto di ritardare o posticipare compiti o azioni, spesso portando a stress inutili e corse dell'ultimo minuto.

📊 Quanto è comune la procrastinazione?

La procrastinazione è un comportamento diffuso, con una parte significativa della popolazione che ammette di procrastinare a volte.

🤔 Esistono diversi tipi di procrastinatori?

Sì, la ricerca suggerisce che esistono diversi tipi di procrastinatori, inclusi i procrastinatori cronici e i procrastinatori situazionali.

🧐 In che modo la procrastinazione può avere un impatto sulla salute mentale?

La procrastinazione può contribuire ad aumentare lo stress, l’ansia e i sensi di colpa o di insicurezza, che possono influire negativamente sulla salute mentale.

🚀Esistono strategie efficaci per superare la procrastinazione?

Sì, strategie come stabilire obiettivi chiari, suddividere le attività in passaggi più piccoli e gestire il tempo in modo efficiente possono aiutare le persone a superare la procrastinazione.

💼 Qual è l'impatto economico della procrastinazione sul posto di lavoro?

La procrastinazione può portare a una riduzione della produttività sul posto di lavoro e a un aumento dei costi a causa del mancato rispetto delle scadenze, con un potenziale impatto sull’economia generale.

Link veloci:

Conclusione: statistiche sulla procrastinazione 2024

La procrastinazione è un comportamento comune che può portare al mancato rispetto delle scadenze, all’aumento dello stress e alla riduzione della produttività. Tuttavia, può essere gestito efficacemente attraverso varie strategie.

È importante comprendere le cause profonde della procrastinazione, come i problemi legati alla motivazione e alla gestione del tempo, per superarla. Superare la procrastinazione può portare a una migliore efficienza e a una riduzione dei livelli di stress.

Molte persone potrebbero sentirsi bloccate nelle loro abitudini di procrastinazione, ma non è necessariamente così. Imparare ulteriori abilità di regolazione dell’umore e praticare l’auto-perdono e la consapevolezza può aiutare le persone a superare la procrastinazione.

Pertanto, è essenziale essere gentili con se stessi e iniziare ad agire.

fonti: goodtherapy, medium, edutopia, ipedr, statista, hecreativeshour, nytimes, Universityaffairs, verywellmind

Alisia Emerson
Questo autore è verificato su BloggersIdeas.com

Con oltre 15 anni di esperienza nel personal branding, nello sviluppo personale e nell'alfabetizzazione finanziaria al suo attivo, Alisa si è guadagnata la reputazione di esperta oratrice principale. È anche un'esperta di argomenti che vanno dallo sviluppo personale, alle notizie economiche agli investimenti e condivide volentieri queste conoscenze con il pubblico attraverso interventi di keynote e seminari di artigianato per gruppi di scrittori locali e conferenze di libri. Grazie alla sua profonda conoscenza dell'arte della scrittura, Alisa offre anche corsi di narrativa online per guidare gli aspiranti autori a raggiungere il successo attraverso l'eccellenza nella composizione delle storie.

Divulgazione di affiliazione: In piena trasparenza - alcuni dei link sul nostro sito web sono link di affiliazione, se li utilizzi per effettuare un acquisto guadagneremo una commissione senza costi aggiuntivi per te (nessuna!).

Lascia un tuo commento