15 esperti condividono la loro migliore strategia di marketing Linkedin 2024

Linkedin è una delle migliori piattaforme di social media per generare lead e far crescere la tua attività. Si chiama "Rete professionale più grande del mondo".

In questo post, ho presentato i 15 esperti che condividono la loro migliore strategia di marketing su Linkedin nel 2024 che funziona davvero.

14 esperti condividono la loro migliore strategia di marketing su Linkedin nel 2024

 

15 esperti condividono la loro migliore strategia di marketing su Linkedin nel 2024

Diamo un'occhiata a queste strategie.

 

1. Maxwell Ivey

www.theblindblogger.net

Maxwell Ivy

 

Maxwell Ivy: Maxwell Ivey è un uomo totalmente cieco che si è trasformato da un fallito proprietario di carnevale morbosamente obeso a rispettato broker di attrezzature per il divertimento. Le persone sono state ispirate dal suo lavoro e lo hanno incoraggiato a condividere di più sull'essere un imprenditore cieco. Ciò porta a tre libri, dozzine di interviste ai podcast, viaggi in solitaria attraverso il paese, parlare in pubblico. E ospita il suo podcast chiamato Qual è la tua scusa? Ora aiuta anche gli altri a condividere le loro storie in modo che possano raggiungere un nuovo pubblico e far crescere i loro marchi. Se hai domande per lui, chiedi pure.

La migliore strategia su Linkedin di Maxwell:

Ho pensato di condividere alcune piccole modifiche che potresti apportare per aiutare il tuo successo con il collegamento. Innanzitutto, assicurati che l'immagine e il testo del tuo profilo inviino il messaggio che desideri che il mondo riceva. Prova a includere parole chiave che si troveranno nei link in e in altri motori di ricerca. Aggiungi il tuo profilo LinkedIn alla home page del tuo sito web e alla firma e-mail. Condividi il link del tuo profilo sugli altri tuoi profili di social media. E quando partecipi a una conferenza assicurati di attivare la funzione Trova nelle vicinanze. L'ho fatto a una conferenza a marzo e ho stabilito più connessioni di quante ne avessi con i biglietti da visita. E non ho dovuto capire come scansionare i dettagli di Linkedin quando sono tornato a casa.


2. Josh Fechter

 https://www.squibler.io/

 

 

Josh Fechter: Josh è il co-fondatore e CEO di Squibler

La migliore strategia Linkedin di Josh:

Se stai cercando di raggiungere obiettivi su LinkedIn, ti consiglio di non utilizzare alcuno strumento di automazione. Invece, assumi un assistente su Upwork o Freelancer per utilizzare il tuo profilo per inviare messaggi ai potenziali clienti sulla base di fatti unici nel loro profilo per aiutare a generare lead. Il tocco umano in più in un'epoca in cui tutti sono concentrati sull'automazione porta a tassi di risposta elevati.

Detto questo, se vuoi entrare in contatto con potenziali clienti su larga scala utilizzando l'automazione, ti consiglio lo strumento GrowthLead. Questo strumento si sincronizza con Zapier estrae e-mail personali da quasi tutti i profili e ogni account è collegato a un server privato. È un po 'caro se sei nuovo nella generazione di lead, ma vale il prezzo se vuoi prendere sul serio il marketing dell'automazione di LinkedIn.

L'ultima parte è costruire la tua rete con cura. La maggior parte delle persone aggiunge quante più persone possibile alla propria rete. Grosso errore. È meglio avere venti legami stretti su cui puoi contare che mille che non hai mai incontrato. Fa un'enorme differenza quando hai bisogno di aiuto con i tuoi progetti o cerchi di collaborare.


 3.Mike Sims

https://www.thinklions.com

Mike Sims

 

Mike Sims: Mike Sims è il proprietario e fondatore di ThinkLions; un team di sviluppatori di app e scrittori di piani aziendali che hanno aiutato dozzine di startup a dare vita alla loro tecnologia. Con un background nello sviluppo aziendale e nel marketing, lavora a stretto contatto con imprenditori di tutto il mondo, consultandoli in situazioni difficili e identificando preziose opportunità strategiche per far avanzare le loro attività.

La migliore strategia su Linkedin di Mike:

Sebbene utilizziamo anche cose come gli annunci LinkedIn, la parte più importante della nostra strategia LinkedIn è mantenere la nostra rete offline, online. Per i clienti con cui lavoriamo, li aggiungiamo immediatamente su LinkedIn. Chiediamo anche loro di appoggiarci e dettagliare le loro esperienze di lavoro con noi. Abbiamo scoperto che anche con altri nostri sforzi di marketing (come la ricerca organica oa pagamento), molti potenziali clienti visitano la nostra pagina Chi siamo, quindi visitano le nostre pagine LinkedIn prima di contattarci per una consulenza. Rafforzando le nostre pagine personali con recensioni e approvazioni dei clienti, siamo in grado di costruire credibilità del marchio, fiducia tra i nostri clienti e aumentare il nostro tasso di conversione complessivo.


4.Andrew Davis

www.thinkingoutsidetheblog.com

 

andrea davis

 

Andrea Davis: Andrew è rinomato per aiutare le organizzazioni a trasformare le loro attività di sviluppo aziendale, comunicazione e marketing attraverso piattaforme digitali. I suoi seminari strategici altamente coinvolgenti mostrano come una "lente digitale" possa attrarre nuovi affari e migliorare le relazioni con i clienti esistenti rispondendo alla domanda più popolare nel digitale in questo momento: "E allora?". Andrew annovera molti dei nomi aziendali più importanti del Regno Unito tra i clienti a cui ha consegnato come KPMG, Ogilvy, Tescos, o2, Accenture e The Royal Mail.

La migliore strategia su Linkedin di Andrew:

Poiché LinkedIn ha recentemente cambiato il suo algoritmo per supportare più contenuti di nicchia che virali, è saggio per noi scegliere circa 3 aree e approfondirle. Cioè, innovazione, SEO e Medtech. Più parli, pubblichi e ti impegni su argomenti simili, più dati fornisci all'algoritmo, che ti aiuterà a comparire su feed più pertinenti.

Un'altra strategia, anche se può richiedere molto tempo, è che ogni volta che ricevi una notifica da qualcuno con un compleanno, una promozione, ecc., Interagisci con loro. LinkedIn ha un sistema di punteggio (Social Score Index (SSI)) e questo aiuta ad aumentare quel punteggio, che in teoria aiuta con la consapevolezza.


5. Ted Rubino

TedRubin.com

Ted Rubino

 

Ted Rubino:  Ted Rubin è uno dei principali strateghi del marketing sociale, relatore, autore, provocatore, CMO di Photofy e MC / HOST dei vertici mensili di marketing di Brand Innovators. Nel marzo 2009 ha iniziato a usare ed evangelizzare il termine ROR, Return on Relationship, hashtag #RonR.

Molte persone nel mondo dei social media conoscono Ted per la sua connessione entusiasta, energica e innegabilmente personale con le persone ... #NoLetUp!

Ted è stato Chief Social Marketing Officer (un nuovo titolo che ha creato nel 2011) di Collective Bias ... e uno dei principali azionisti fino all'acquisizione da parte di Inmar nel novembre 2016.

Nelle parole del co-fondatore di Collective Bias John Andrews… “Ted, tu eri la visione, il battito del cuore e l'anima di Collective Bias, grazie per aver costruito una grande azienda. Dalle innovazioni come cb. Socialmente alle incredibili relazioni che hai costruito con la comunità dei blogger, i clienti e i dipendenti, hai guidato la crescita epica.

Il suo libro, Return on Relationship, è stato pubblicato a gennaio 2013, How To Look People in the Eye Digitally è stato pubblicato a gennaio 2105 e The Age of Influence ... Selling to the Digitally Connected Customer è stato pubblicato a maggio 2017.

Ted sta attualmente scrivendo il suo ultimo libro, insieme al partner commerciale e leader del pensiero al dettaglio John Andrews, intitolato Retail Relevancy.

La migliore strategia su Linkedin di Ted:

Innanzitutto… curioso chi ti ha fatto arbitro di ciò che appartiene e non appartiene a LinkedIn?

Secondo ... LinkedIn è un network "sociale" e un luogo di conversazione che la persona che pubblica il messaggio desidera promuovere. Sono la persona, e questa è la conversazione che desidero promuovere.

Terzo ... questo è incredibilmente rilevante per le relazioni d'affari. Voglio che le persone con cui faccio affari sappiano come mi sento su una miriade di argomenti ... che la condivisione, il coinvolgimento e la conversazione sono ciò che costruisce le relazioni e le relazioni sono al centro della mia attività, e spero anche della tua.

Quarto ... Voglio raggiungere quante più persone possibile con questo messaggio, quindi, pubblico in ogni rete in cui ho follower. Punto fatto ... ti ha raggiunto, nel bene e nel male.

Quinto e ultimo… il mio blog, TedRubin.com, si chiama “Straight Talk” perché dico quello che intendo e intendo quello che dico, e parlo dal mio cuore. Come il dottor Seuss ha così giustamente affermato (o almeno così crediamo), e una citazione che ho ripetuto più e più volte alle mie figlie ...

"Sii chi sei e dì quello che senti, perché quelli a cui importa non importa e quelli a cui importa non importa."

Anche un piccolo consiglio per le persone qui che usano LinkedIn per connettersi, più di un suggerimento molto forte ... smetti di inviare inviti senza una nota personalizzata, e meglio se quella nota offre un motivo per cui vuoi connetterti. E ogni volta che accetti una connessione, scrivi SEMPRE una nota, anche se quella che hai ricevuto non ne aveva una. Rendi tutto personale ... fai quello che puoi per iniziare il coinvolgimento.

Dico solo, persone ... si tratta di costruire relazioni, non solo di essere connessi, e il primo passo di quella relazione è l'introduzione ... soprattutto se non ci siamo mai incontrati!

E così vicino qui c'è un NON ... Non taggare tutte le persone a cui vorresti prestare attenzione al tuo post e "mettere mi piace" (a meno che, ovviamente, non siano specificatamente menzionate per un valido motivo contestuale) ... odora di disperazione di like e visualizzazioni.

Invece, se senti il ​​bisogno di richiedere supporto per il post oltre la tua portata / coinvolgimento di base di LinkedIn, ti suggerisco di twittarlo e condividerlo su altre piattaforme per raggiungere altri che ti seguono lì, e puoi inviare via email un elenco di amici / colleghi, ecc., con un link al post, e chiedi loro di supportarlo mettendo mi piace e / o condividendo il post. O ancora meglio chiamarli ... "Cosa, usa l'aspetto parlante di un telefono, inaudito."

In questo modo sei in anticipo su ciò che stai facendo, trasparente nel tuo obiettivo e manterrai il post pulito e libero da tutti quei tag chiaramente auto-utili, al pubblico di visualizzazione.

Le relazioni sono come il tessuto muscolare ... più sono impegnate, più forti e preziose diventano. # RonR… #NoLetUp!


6. David Leonhardt

https://thgmwriters.com/blog/

 

David Leonard: David gestisce THGM Writers, aiutando i clienti a creare ottimi contenuti e promuoverli nel mondo.

La migliore strategia su Linkedin di David:

Dovrei seguire i miei consigli più spesso, ma quando voglio davvero il coinvolgimento, creo post più lunghi. Quando si rilascia un collegamento, è meno probabile che le persone vedano il post. Ha senso. La condivisione dei link è davvero più una cosa di Twitter. LinkedIn è più per la condivisione aziendale seria e la creazione di connessioni. E quindi, è importante affrontare un affare serio. I risultati possono essere tangibili. Quando le persone vedono quello che scrivo e quello che condivido, invia un messaggio. E ho ricevuto messaggi dalle connessioni LinkedIn come risultato di ciò che pubblico, messaggi che hanno portato a un lavoro retribuito. Quindi LinkedIn non si limita a far conoscere il tuo nome. Stabilisce una reputazione e aiuta a impostare il lavoro. Ma la chiave è mostrare la tua qualità.


7. Ambra Osborne

http://amberosborne.com

 

Ambra Osborne: Il premiato CMO di Seattle, WA, del software per riunioni di realtà virtuale rumii, presso Doghead Simulations. Ex co-fondatore e CMO di una società di software per social media basata sull'apprendimento automatico, Meshfire. Classificato al 2 ° posto tra i 50 CMO più influenti di Forbes sui social media nel 2016 e uno dei 25 principali influencer VR.

Stratega di marketing con oltre 10 anni di esperienza nella fornitura costante di strategie e soluzioni per i media digitali all'avanguardia. Clienti e partnership da piccole start-up tecnologiche a marchi noti a livello internazionale come Adobe, Audi e Lenovo e precedenti esperienze di marketing / sviluppo aziendale nei settori della musica e dei videogiochi.

La migliore strategia Linkedin di Amber:

Per prima cosa, assicurati che il tuo LinkedIn sia aggiornato! Non solo con i tuoi ultimi cambiamenti di lavoro, ma anche con il tuo primo piano, i tuoi ruoli lavorativi e i tuoi risultati. Una cosa che le persone dimenticano di fare è cambiare la loro selezione di settore e questo può aiutare notevolmente con il traffico in arrivo al tuo profilo. Secondo, hai un post sul blog che forse non ha avuto molta trazione sul tuo blog? Riutilizzalo come articolo di LinkedIn. Usa quegli hashtag rilevanti per il contenuto. Infine, sii visivo! Crea facilmente grafica in programmi come Adobe Spark che integrano il tuo post. LinkedIn Live Video è anche un programma in beta attualmente che potresti voler provare per migliorare il tuo pubblico.


8. Karen Yankovich

Karen Yankovich

 

Karen Yankovic: Karen insegna alle aziende come attingere al flusso di entrate autentico e ricorrente che emerge da questa piattaforma. Insieme, i clienti e lui traggono vantaggio da questo strumento per risultati duraturi che cambiano il business. Fai i primi passi verso il successo verso la padronanza di LinkedIn con la mia serie di video gratuiti: LinkedInProfileTips.com In qualità di fondatrice di Uplevel Media, Karen ha prodotti e servizi adatti a tutte le dimensioni e budget aziendali, dalla formazione gratuita come freelinkedinworkshop.com , coaching di gruppo e programmi fai-da-te, coaching e consulenza sulla strategia LinkedIn privata, ci assicuriamo che tu abbia quel flusso di entrate affidabile e ripetibile!

specialità:
Ottimizzazione di LinkedIn
Generazione di lead di LinkedIn
LinkedIn Marketing e strategia redditizia
Design del profilo LinkedIn aziendale e individuale
Progettazione, sviluppo ed esecuzione della strategia di LinkedIn
Social Media Speaking e seminari
Formazione aziendale e sviluppo di laboratori
Identificazione e sviluppo mirati del mercato
Personal Branding

La migliore strategia su Linkedin di Karen:

1. Qualità rispetto alla quantità
Oggigiorno, le persone pensano di aver bisogno di postare costantemente per rimanere in primo piano su LinkedIn, tuttavia, poiché LinkedIn è ora uno dei più grandi aggregatori di contenuti professionali, in realtà dovresti concentrarti sulla pubblicazione di contenuti di qualità forse 2-3 volte a settimana, invece di concentrarti su quanto puoi pubblicare

2. Dedica del tempo al targeting
LinkedIn Sales Navigator è un punto di svolta quest'anno! Immergiti nel targeting dei tuoi clienti ideali utilizzando il navigatore di vendita di LinkedIn per ottenere l'elenco più qualificato possibile.

3. Costruire rapporti reali con le persone
Anche se al giorno d'oggi tutto è digitale, LinkedIn è ancora un social network, il che significa che devi essere social! Il punto di LinkedIn, come ho detto in uno dei miei episodi di podcast Good Girls Get Rich, è costruire relazioni reali che si trasformino in clienti pagati. Concentrati sulla connessione online per portare queste relazioni nel mondo reale.


9. Beverly Theresa

https://hellobeverley.com

beverley theresa '

 

Beverly Teresa: Beverley Theresa aiuta le aziende e i marchi a vincere nel social media marketing attraverso consulenza, formazione, apprendimento online e impegni di conversazione. La sua esperienza pratica l'ha portata a lavorare direttamente con clienti come l'Associazione delle Nazioni Unite in Canada, Cushman & Wakefield e Rogers Communications.

Con oltre otto anni nel settore dei social media, è ospite regolare di podcast, serie web e una delle oratrici preferite dal pubblico durante le conferenze. Il pubblico ama l'umorismo, la sfacciataggine, il punto di vista autentico e gli esempi di vita reale di Beverley che illustrano chiaramente strategie e tattiche per aiutare le aziende a migliorare il loro marketing sui social media.

La migliore strategia Linkedin di Beverly:

La mia più grande strategia LinkedIn per il 2019 finora non è cambiata molto rispetto allo scorso anno. Curare e scrivere articoli / post di blog davvero fantastici e condividerli su LinkedIn. Fondamentalmente, continua a fornire quel valore gratuito per servire il tuo pubblico e alla fine ti serviranno. In qualità di consulente di social media, sono costantemente al passo con i cambiamenti negli algoritmi, nei nuovi strumenti e nelle risorse, quindi è importante per me condividere le mie scoperte con il mio pubblico. Oltre a ottenere coinvolgimento e maggiore consapevolezza del mio marchio personale, articoli di valore si traducono anche in più richieste di connessione e più lead * effettivi *.

È importante pensare a ciò che il tuo pubblico trova interessante, a come puoi aiutarlo e per cosa vuoi essere ricordato. Se, come me, tutto ciò di cui pubblichi sono i social media e il marketing digitale, alla fine le persone penseranno automaticamente a te quando cercano aiuto con questi servizi.


10. Ryan Biddulph

https://www.bloggingfromparadise.com/

Ryan Biddulph

 

Ryan Biddulph:  Ryan Biddulph ti aiuta a ritirarti da un'isola all'altra grazie ai blog intelligenti di Blogging From Paradise.

La migliore strategia Linkedin di Ryan:

LinkedIn è per me completamente passivo come fonte di traffico e reddito. Ecco perché; tag e persino il traffico passivo che risponde a contenuti frizzanti e utili, sembra scorrere verso di me perché LinkedIn è una rete di professionisti seri, esperti e ispirati. Le persone che usano LI mi cercano in base ai contenuti utili che pubblico tramite il mio blog. Non faccio altro che risparmiare 2 cose: pubblicare contenuti allineati per aiutarti a risolvere i problemi di blogging e aggiungere tag correlati da visualizzare nelle query di ricerca.

Esempio; recentemente, qualcuno mi ha contattato per inserire un post sponsorizzato sul mio blog. L'individuo ha menzionato il mio profilo apparso in risposta a una ricerca di "blog" sulla piattaforma e ha anche notato che ero presente su Virgin, Forbes, Fox News e Entrepreneur, secondo la mia biografia. A volte aggiungo hashtag - incluso l'hashtag "blogging" - così il tag e il contenuto utile inviano un messaggio forte e chiaro a LinkedIn e agli utenti; Conosco le mie cose di blogging. Poiché taggo e condivido contenuti efficaci, il traffico mi fluisce, quasi del tutto passivamente. Condivido letteralmente un post sul blog ogni volta che pubblico un post, aggiungo hashtag a tema di blog e consento all'algoritmo di guidare le persone verso di me, passivamente.

Non lavorare come un cane su nessuna rete, connettendoti in una folle corsa. Blog con la postura. Sentiti abbondante, pensa alla tua campagna, scrivi contenuti utili, quindi aggiungi tag chiaramente correlati alla tua nicchia di blog. Assicurati di completare la tua biografia per riflettere su come aiuti le persone. Il cercatore di post sponsorizzato ha notato le mie funzionalità sui migliori blog e le mie intuizioni sui blog perché ha letto il mio profilo LinkedIn.


11. Luca Marsone

 

Luca Marsone: Un esperto architetto di soluzioni ed esperto ampiamente riconosciuto in SuccessFactors e SAP ERP HCM. Fornisce servizi di strategia, consulenza, valutazioni, roadmap, trasformazione, ottimizzazione e implementazione delle risorse umane e delle risorse umane end-to-end per grandi aziende globali. Comprovata esperienza in SuccessFactors Employee Central e integrazione di SuccessFactors con SAP ERP HCM, oltre a collaborare con i clienti per valutare la migrazione al cloud e creare roadmap e strategie di adozione. 13+ incarichi di integrazione di SuccessFactors Employee Central e SuccessFactors completati.

La migliore strategia su Linkedin di Luke:

Pubblicare contenuti pertinenti per aiutare a educare la comunità è una strategia n. 1 per me. Mantenere la comunità aggiornata e informata con le ultime informazioni rilevanti e di qualità è importante per consentire un ecosistema fiorente.


12. Yann Illunga

Yanna Ilinga

 

Yann Illunga: Yann Ilunga è un consulente di podcast, podcaster e stratega della comunicazione che aiuta gli imprenditori a far entrare le persone nella loro pipeline sfruttando il podcasting, l'ospite dei podcast o entrambi.

Soprannominato "Esperto di marketing digitale a livello di unicorno" da Inc. e "Podcasting Advocate" da Forbes, è il creatore di quella che Forbes ha chiamato "Podcasting Community to Join": Podcast Growth Mastermind.

La migliore strategia su Linkedin di Yann:

1) Mantieni aggiornato il tuo profilo LinkedIn:

Questo primo punto sembra piuttosto semplice, ma molti professionisti dimenticano di aggiungere nuove cose al profilo. Hai recentemente lanciato un podcast, hai appena pubblicato un libro o hai un nuovo servizio che è diventato disponibile?

Considera l'idea di aggiungere informazioni pertinenti al riguardo nel tuo profilo LinkedIn.
------------

2) Aumenta costantemente la tua rete di contatti

Assicurati di rendere questa parte della tua routine, che sia qualcosa che fai quotidianamente o ogni settimana ... devi ritagliarti un po 'di tempo per far crescere la tua rete LinkedIn (puoi anche prendere in considerazione l'assunzione di un assistente che ti aiuti in questo).

Pensa ai diversi livelli della tua rete e ai vari stakeholder con cui vorresti entrare in contatto: potenziali clienti, clienti attuali ed ex, influencer, podcaster (da intervistare) e membri della stampa, organizzatori di conferenze, affiliati, marchi e altri individui per possibili collaborazioni.
-----------

3) Condividi la tua esperienza su base regolare

Anche se avere un profilo completo ti aiuterà a distinguerti, è condividere costantemente la tua esperienza che farà davvero la differenza quando si tratta di attrarre potenziali clienti e lead generation.

Sia che tu lo faccia pubblicando regolarmente contenuti e notizie rilevanti come aggiornamenti di LinkedIn, scrivendo articoli LinkedIn o utilizzando la nuova funzione video live di LinkedIn, dovresti rendere questo punto parte della tua strategia.

Esistono diversi modi per mostrare la tua esperienza su LinkedIn, inclusi articoli, interviste ai podcast che hai fatto come ospite, video delle tue presentazioni, casi di studio e domande e risposte.

E ricorda che i social media riguardano l'essere SOCIAL, il che significa che dovresti anche impegnarti a rispondere ai commenti e alle domande che potresti ricevere, nonché a stimolare conversazioni con coloro con cui sei interessato a connetterti.


13. Adeyemi Adetilewa

https://ideasplusbusiness.com

Adeyemi Adetilewa
Adeyemi Adetilewa: Adeyemi Adetilewa è una consulente di marketing digitale e imprenditrice. È anche fondatore e senior editor di IdeasPlusBusiness, risorse per i media e il business per startup e imprenditori. Alcuni dei suoi articoli possono essere trovati su HuffPost, Thrive Global, TweakYourBiz, GoodMenProject, Addicted2Success, Becoming Human e altre pubblicazioni.

La migliore strategia su Linkedin di Adeyemi:

Ecco alcune delle strategie LinkedIn più pratiche da applicare nel 2019:

1. LinkedIn è molto più di un database di lavoro.

Al di fuori della semplice domanda di lavoro nella bacheca dei lavori, in quale altro modo stai usando LinkedIn per la tua azienda?

È uno strumento e una piattaforma per il personal branding e la creazione di connessioni significative.

LinkedIn dovrebbe essere un'estensione della tua attività.

Come uomo d'affari, mi assicuro di entrare in contatto con persone del settore o aziende a cui sono interessato.

E allo stesso tempo, non rifiuto le connessioni di persone di altri settori o aziende anche se non sono interessate a loro.

Per loro avermi contattato, significa che condividiamo obiettivi simili in un modo o nell'altro.

2. Mantieni il tuo riepilogo LinkedIn interessante e professionale.

"I clienti giudicheranno un'azienda di 100,000 dipendenti semplicemente in base a 1 esperienza, 1 conversazione, leggendo 1 profilo LinkedIn". Ciortea

Una delle prime cose che la tua rete su LinkedIn controllerà è il riepilogo del tuo profilo.

Un ottimo riassunto riassumerà la tua personalità e la tua storia professionale.

Rendilo interessante e coinvolgente in base ai tuoi obiettivi sulla piattaforma. Ma non esagerare.

Il riepilogo di LinkedIn è il posto migliore per includere un invito all'azione per scopi di networking. Fallo valere.


14. LarryKim

https://www.wordstream.com/

Larry Kim

 

LarryKim: CEO di MobileMonkey e fondatore di WordStream

La migliore strategia LinkedIn di Larry:

LinkedIn è uno dei miei social network preferiti perché ottiene un enorme coinvolgimento organico.

Il modo in cui funziona l'algoritmo del feed di notizie di LinkedIn è la ricerca del coinvolgimento. E diversi tipi di coinvolgimento sono valutati su una scala: il coinvolgimento di forma più lunga, come commenti o thread di commenti più lunghi, ha un peso maggiore rispetto ai commenti brevi, che hanno un peso maggiore rispetto ai Mi piace.

Se guardi i miei post su LinkedIn, pubblico circa 50/50 aggiornamenti sull'imprenditorialità e sulla tecnologia mescolati a post sui migliori chatbot e strumenti di Facebook Messenger.

Ottimizzo i post di LinkedIn per un elevato coinvolgimento degli utenti seguendo questi 3 semplici passaggi di ottimizzazione di LinkedIn:

1. Pubblica organicamente molti contenuti su Twitter.
2. Cerca tweet con un sacco di commenti, retweet e Mi piace.
3. Utilizza i post principali di Twitter come guida per gli aggiornamenti di LinkedIn.

Essenzialmente Twitter è un banco di prova.

I migliori artisti su Twitter si diplomano a LinkedIn, dove saranno i migliori unicorni di coinvolgimento nel tuo feed LinkedIn. Quindi, quando pubblichi contenuti che promuovono la tua attività, i contenuti incentrati sul business otterranno risultati migliori.

15. Jimmy Rodríguez

Jimmy Rodriguez

www.3dcart.com

Jimmy Rodríguez: Jimmy Rodriguez è il COO e co-fondatore di 3dcart, una soluzione di e-commerce all-in-one. Jimmy si concentra sull'aiutare i rivenditori Internet ad avere successo online fornendo risorse di e-commerce, sviluppando strategie, piani attuabili ed esperienze dei clienti che aumentano e migliorano le prestazioni.

La migliore strategia LinkedIn di Jimmy:

LinkedIn riguarda il networking, quindi il mio consiglio è di ricordare che non si tratta "solo di te". Ovviamente è importante condividere i tuoi contenuti e metterti in gioco per costruire connessioni, ma se ti promuovi solo da solo, non stai sfruttando al massimo l'opportunità di connetterti. I membri che non interagiscono con gli altri generalmente lasciano un'impressione negativa e no, la semplice aggiunta di una connessione non conta come interazione. Se un profilo LinkedIn si avventura raramente dalla propria pagina e non condivide nient'altro che il proprio contenuto, molti penseranno che sia un bot automatizzato o, nella migliore delle ipotesi, ti vedono come non socievole.

Questo tipo di impressione può impedire alle persone di vedere il valore che offri. Invece, condividi i contenuti degli altri in linea con la nicchia o gli obiettivi della tua azienda e non aver paura di lodare gli altri anche se ritieni che un giorno potrebbero essere i tuoi concorrenti. Essere disponibili e disposti a "condividere i riflettori" renderà gli altri molto più interessati a lavorare con te e più propensi a condividere anche i tuoi contenuti.

Leggi anche:

 

Conclusione: 14 esperti condividono la loro migliore strategia di marketing su Linkedin nel 2024

Ci auguriamo che ti sia piaciuto leggere questo riepilogo degli esperti di Linkedin. Inoltre, potresti aver trovato la migliore strategia per Linkedin poiché ora hai le opinioni degli esperti di fronte a te.

Sentiti libero di dire con noi quale strumento di social media utilizzi per il monitoraggio e il monitoraggio del tuo marchio, lascia un commento qui sotto. Se ti è piaciuto il post, puoi condividerlo su varie piattaforme di social media di tendenza come Facebook, Twitter e LinkedIn.

Kashish Babber
Questo autore è verificato su BloggersIdeas.com

Kashish è una laureata in B.Com, che attualmente segue la sua passione per imparare e scrivere su SEO e blog. Con ogni nuovo aggiornamento dell'algoritmo di Google si tuffa nei dettagli. È sempre desiderosa di imparare e ama esplorare ogni svolta degli aggiornamenti dell'algoritmo di Google, entrando nel nocciolo della questione per capire come funzionano. Il suo entusiasmo per questi argomenti può essere visto nei suoi scritti, rendendo le sue intuizioni informative e coinvolgenti per chiunque sia interessato al panorama in continua evoluzione dell'ottimizzazione dei motori di ricerca e all'arte del blogging.

Divulgazione di affiliazione: In piena trasparenza - alcuni dei link sul nostro sito web sono link di affiliazione, se li utilizzi per effettuare un acquisto guadagneremo una commissione senza costi aggiuntivi per te (nessuna!).

Lascia un tuo commento